Giornate-Rurali_logo

15 maggio a Mesagne la settima tappa delle “Giornate Rurali”

Domenica 15 maggio si è svolta a Mesagne la settima tappa delle “Giornate Rurali”, il format ideato ed organizzato dal Gal Terra dei Messapi per raccontare, programmare e condividere le sfide che attendono il territorio e gli strumenti finanziari messi in campo con la nuova programmazione europea 2014/2020.

Il programma della giornata è stato fitto di impegni e di sorpresa per la cittadina messapica.

 

 

Cover-Facebook_Mesagne_150516

La Giornata Rurale ha avuto inizio alle 16.30 da via Brodolini (zona mercato) con la partenza della sfilata di “Attacchi d’epoca”, evento organizzato dalla Pro Loco di Mesagne, che ha portato lungo le vie cittadine una coloratissima carovana con carri, carrozze e calessi del secolo scorso trainati da cavalli di diverse razze e provenienza, permettendo a tutti di conoscere gli antichi mezzi di locomozione apprezzandone la bellezza ed il fascino.

Alle ore 18.00 nell’Auditorium del Castello Normanno Svevo ha avuto inizio il convegno /dibattito con l’intervento del Sindaco di Mesagne Pompeo Molfetta e poi a seguire la presentazione dei risultati ottenuti nella passata programmazione 2007/2013 a cura del presidente del Gal Terra dei Messapi Prof. Damiano Franco.

Belli e carichi di emozione e speranza gli interventi di alcuni beneficiari della scorsa programmazione che hanno raccontato i loro progetti ed esperienze. Si tratta di Agriturismi, affittacamere, botteghe artigianali che hanno colto l’opportunità offerta dalle risorse messe a disposizione della Comunità Europea per investire sul territorio. A seguire un confronto partecipato con il pubblico sulle strade da intraprendere per la crescita alla luce delle opportunità presenti in vista della nuova programmazione. Dagli operatori presenti tanti spunti di riflessione e la consapevolezza che solo insieme come “territorio” si può pensare di far diventare Mesagne e gli altri comuni dell’Area Leader meta turistica alternativa e soprattutto per pensare ad uno sviluppo turistico destagionalizzato puntando all’enogastronomia, la cultura, la storia, il folklore e il paesaggio rurale.

L’ “I.I.S.S De Marco-Valzani” di San Pietro V.co, grazie all’ausilio dei suoi ragazzi, ha proposto ai presenti il questionario “IL TERRITORIO CHE VOGLIAMO” prodotto dal GAL con l’intento di raccogliere aspettative e spunti utili alla stesura del prossimo PSR che accompagnerà la Terra dei Messapi fino all’anno 2020.

Ha chiuso il convegno la proiezione del video-documentario “La Terra dei Messapi – Mesagne”, girato dal regista Simone Salvemini.

Alle 20.00 in Piazza Vittorio Emanuele II si è svolta la cerimonia di chiusura della Sfilata Attacchi d’epoca con la presentazione delle tipologie di attacco e la premiazione dei cavalli partecipanti.

In Piazza Orsini del Balzo si è svolta la parte finale dell’evento con la “Festa Rurale”. Qui la cittadinanza ha gustato le orecchiette al sugo, il Pane de la Paccia e il vino del territorio a cura della Pro Loco e Golosoasi. Musica popolare con il gruppo di musica popolare Sang’amaru. Per i più piccoli spazio al gioco a alla conoscenza del mondo rurale nello stand dedicato alle “Masserie Didattiche” che per l’occasione è stato presidiato dall’Azienda Agricola Melillo. Presenti nella casette appositamente allestite altri operatori della Terra dei Messapi che hanno fatto conoscere le loro belle realtà.

 

Presso la casetta del Panificio Lombardi è stato possibile acquistare taralli di ogni tipologia e squisite focacce. Protagonisti i confetti ricci di Francavilla Fontana nella casetta presieduta dall’azienda Passiante che ha soddisfatto i palati con altre specialità a base di ingredienti semplici e di mandorle, coma la cupeta.

Degustazione di ottime birre artigianali prodotte dal Microbirrificio Aleph, accompagnate con squisite friselle preparate al momento da Free Sell e Frisa&Go

Le casette hanno inoltre ospitato lo sportello informativo del “Forum sull’Agricoltura Sociale” che ha dato informazioni agli interessati sul tema dell’agricoltura sociale portando in piazza le esperienze concrete di questa nuova realtà, mentre l’ISBEM ha raccontato i suoi progetti.

 

Gli organizzatori si sono ritenuti fortemente soddisfatti della bellissima esperienza e sono convinti che lo stesso entusiasmo animerà la serata conclusiva di questo bel ciclo di “Giornate Rurali” in programma nel Comune di San Pietro Vernotico per il prossimo 21 maggio.